Richiedi un preventivo
Come lavora il traduttore specializzato

Come lavora il traduttore specializzato

La traduzione specialistica può riguardare campi applicativi diversi, ciascuno dei quali è caratterizzato da una lingua speciale ricca di termini tecnici adatti ad esprimerne i concetti. Nell’approccio ai vari documenti specialistici da tradurre, fondamentale è la conoscenza della lingua di partenza e di destinazione, ma questa deve essere necessariamente accompagnata dall’uso di un linguaggio specifico tipico dell’argomento che si sta per trattare e tradurre (scientifico, medico, culturale, informatico, ecc.).

Quali sono gli strumenti del traduttore

Il traduttore specializzato, per quanto esperto possa essere, non è un tuttologo. Non è tenuto a sapere perfettamente tutta la terminologia tecnica tipica di un determinato ambito. Quello che, però, deve saper fare è usare le risorse necessarie per aiutarlo a tradurre il testo specialistico in modo ottimale. Ecco gli strumenti che compongono il kit del traduttore specializzato: glossari specialistici, dizionari, testi paralleli ed esperti del settore.

Glossari specialistici

Quando il traduttore lavora alla traduzione di un documento, in corso d’opera crea dei glossari specialistici ai quali può affidarsi anche per futuri lavori di traduzione. Questi glossari rappresentano, infatti, un’importante fonte di consultazione e possono anche essere messi a disposizione di altri professionisti: online è infatti possibile trovare molteplici glossari tecnici in lingue differenti.

Per quanto utili, i glossari creati da altri necessitano di attente verifiche per constatare la correttezza delle traduzioni presenti. Come si procede in questi casi? Il traduttore fa delle ricerche in rete per appurare che un termine comparso nel glossario sia effettivamente usato nell’ambito tecnico di interesse.

Dizionari

Contrariamente a quanto si tenda a immaginare, il dizionario è uno degli strumenti meno utilizzati nell’ambito della traduzione specialistica. Per quanto, infatti, possa essere di tipo tecnico, sulle sue pagine non compariranno mai parole settoriali altamente specifiche.

Occorre sottolineare, inoltre, un altro aspetto: col passare del tempo il dizionario diventa obsoleto, perché la terminologia tecnica di un ramo industriale si evolve continuamente, richiedendo quindi un aggiornamento continuo a cui il dizionario non viene sottoposto. Al progredire della disciplina non corrisponde mai un’evoluzione del dizionario, che finisce così con l’invecchiare inesorabilmente.

Testi paralleli

Per poter acquisire la terminologia tecnica necessaria, il traduttore può ricorrere alle traduzioni parallele. I testi paralleli vengono ricercati in rete per far sì che il traduttore possa crearsi un glossario all’interno del quale inserire i termini tecnici settoriali di suo interesse. Compiendo una ricerca sui siti delle aziende del settore, il traduttore ha la possibilità di estrapolare la traduzione delle parole tecniche che gli servono, oppure può reperire manuali tecnici tradotti in più lingue.

Collaborazione con gli esperti del settore

Un valido supporto nel processo di traduzione specialistica è fornito dagli esperti del settore. I tecnici possono procurare ai traduttori informazioni corrette in merito alle parole e alle espressioni d’uso comune nell’ambiente tecnico di interesse, a prescindere da quello che è scritto nel dizionario o è possibile trovare su Internet.

Gli esperti del settore possiedono un livello di conoscenza che è garanzia di infallibilità quando si tratta di tradurre un termine in un modo piuttosto che in un altro. Grazie a questo aiuto il traduttore non corre il rischio di usare termini non appropriati al loro campo e può svolgere il lavoro di traduzione specialistica nel modo più ottimale possibile.